Pomigliano d’Arco: Proteste di una Città senza Sindaco

In occasione del super-sciopero Europeo, numerosi cortei hanno percorso le strade delle principali città Italiane. Degna d’attenzione è la tanto discussa realtà di Pomigliano d’Arco, simbolo indiscusso degli anacronismi “sociali” di Marchionne, dove la sola CGIL con operai, studenti ma anche insegnanti sono scesi in piazza per urlare il loro sdegno, con attacchi in particolare contro i recenti comportamenti del Ministro Fornero. Già noti gli interventi di Rodotà e Landini, entrambi non particolarmente ottimisti sull’uscita dal “tunnel” della crisi nel 2013. In mattinata, invece, un rapido intervento di Vendola davanti allo stabilimento. Tra mito e leggenda la breve presenza del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il tempo di pedonalizzare tutto e tornarsene a Palazzo San Giacomo. Grande assente è stato, invece, proprio il primo cittadino di Pomigliano, colui che definì la FIOM come “rovina dell’Italia”Raffaele ‘Lello’ Russo, PDL e notoriamente pro-Marchionne.

L’Ultima Bugia di Berlusconi/Lettieri

Foto dal Blog di Angelo Forgione

Un manifesto contro il candidato IDV che denuncia una futura scomparsa delo Stadio San Paolo (o della SSC Napoli?). Un ultimo colpo di coda ai danni dell’unica persona decente presentatasi a queste elezioni. Berlusconi ridicolizza perfino un tema importante come il futuro di Napoli (sfoggiando anche un dubbioso Gigi d’Alessio), cercando di fare gola a quella fetta di popolazione partenopea priva di ogni interesse ed orgoglio, devota (in modo patologico) solo ed esclusivamente alla squadra del cuore, prima annunciando che il Milan non comprerà Hamsik (ma lo comprerà comunque, ad elezioni finite, perché Silvio Berlusconi è un bugiardo, sappiatelo), ed ora con questi ridicoli manifesti. Spero solo che i Napoletani non cadano in questa ignobile trappola costruita sull’ignoranza…

L’Ultimo Flop del Cavaliere

Una Piazza del Plebiscito mezza vuota accoglie le solite frasi populiste ed infondate del nostro Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, mentre sputa sentenze che fanno ridere i polli. Non c’è da sorprendersi, considerando inoltre la presenza dello sgrammaticato Gigi d’Alessio e delle sue ridicole canzonette pseudo-napoletane.

E questo commento di un residente, scritto su Youtube,  credo renda bene l’idea della situazione quasi inquietante che c’era in quella piazza così importante.

Abito li vicino e sono stato in piazza fino alle 22,00. Portavo il cane a far le sue cose. C’era solo un gruppone folto sotto il palco ma la piazza in se era semideserta. Gli organizzatori del concerto hanno messo una fila di camion pubblicitari per ridurre lo spazio da riempire. Quindi avevano previsto il flop.

C’erano tantissimi ragazzini e giovanissimi dell’europa dell’est che fingevano di tifare Lettieri/Berlusca.

E c’era tanta malavita, che squallore decadente.

Mandiamoli a casa!

Lupi: “Caldoro non ha fatto un ca**o”

Click sull'immagine per guardare il fuori onda.

Lupi, in un fuori onda rivelato da Striscia la Notizia, definisce Napoli “una città veramente esasperata” e teme (visibilmente) una vittoria di De Magistris, anche perché (perfino) a suo dire, Caldoro, l’attuale governatore della Campania, non avrebbe fatto un ca**o. Il politico si riferisce probabilmente più alla partecipazione nella campagna elettorale che al suo primo anno alla guida delle Regione, ma è innegabile che il successore di Bassolino stia peggiorando i problemi attuali e distruggendo quel poco di buono che si era fatto. Dalla padella alla brace, insomma.

Lettieri in Sosta Selvaggia


Continua la campagna elettorale “a tema” del candidato mandato da Berlusconi. I “camion” di Lettieri beccati in doppia fila a Piazza Trieste e Trento. Mi raccomando, votiamolo tutti: Napoli ha bisogno di più gente incivile per continuare a tenere in vita il suo più famoso luogo comune!

Piove. Governo Pisapia.


Il candidato del centrosinistra di Milano è al centro di una vera è propria mania esplosa online grazie agli strafalcioni del PDL e di Red Ronnie. Sulla pagina di quest’ultimo, ed in altri gruppi aperti su Facebook per l’occasione, piovono dichiarazioni assurde, irreali e soprattutto esilaranti che vedono un Pisapia causa di ogni male (sulla falsa riga delle battute su Chuck Norris e simili), il tutto per prendere in giro l’arrampicata sugli specchi di personaggi come la Santanchè ed il sindaco uscente Moratti.

Alcuni esempi dalla pagina di Red Ronnie:

Andrea
Nel lettone tra Olindo e Rosa ci dormiva Pisapia

Giovanni
Pisapia si attacca al lavoro del tuo dentista.

Vinicio
pisapia era l’arbitro moreno e spacciano insieme

Francesco
Pisapia fomenta gli anziani in fila alle poste

Paola
Pisapia è quello che fa sempre le corna dietro di te nelle foto di gruppo.

Antonio
il nuovo capo di Al Qaeda è Pisapia