Lupi: “Caldoro non ha fatto un ca**o”

Click sull'immagine per guardare il fuori onda.

Lupi, in un fuori onda rivelato da Striscia la Notizia, definisce Napoli “una città veramente esasperata” e teme (visibilmente) una vittoria di De Magistris, anche perché (perfino) a suo dire, Caldoro, l’attuale governatore della Campania, non avrebbe fatto un ca**o. Il politico si riferisce probabilmente più alla partecipazione nella campagna elettorale che al suo primo anno alla guida delle Regione, ma è innegabile che il successore di Bassolino stia peggiorando i problemi attuali e distruggendo quel poco di buono che si era fatto. Dalla padella alla brace, insomma.

Annunci

Prossima Napoli

Trianon
Prossima Italia
, un’iniziativa che si descrive come “un movimento di persone che vogliono contribuire all’innovazione della politica, attraverso l’uso di mezzi, linguaggi e modelli di partecipazione nuovi”, si fermerà anche a Napoli, organizzando un incontro nel cuore del centro storico, al Teatro Trianon di Forcella. L’evento vedrà anche la partecipazione del candidato a sindaco Morcone, che ha subito promosso l’iniziativa, definendosi un “rottamatore” insieme ai membri del movimento. Il tutto si svolgerà il 2 Aprile (Sabato), dalle 9:30 in poi. Mi toccherà andare a letto molto presto, la sera prima.

Per chi non lo sapesse, Prossima Italia è “a lavoro” da un bel po di tempo ormai, ed ha già effettuato moltissime “fermate” in tutta Italia. Vi invito a visitare il loro sito ufficiale per maggiori informazioni, se la cosa vi interessa.

Continua a leggere

Funiculì Funiculà! Ma Anche No…

stazione cook

La stazione nel 2008, appena restaurata.

Fu il primo impianto del genere al mondo a risalire un vulcano attivo. Ispirò la celeberrima canzone che da il titolo a questo post. La funicolare vesuviana rappresentava un’opera avveniristica e di grande rilevanza turistica, ma inevitabilmente costosa da costruire e mantenere, tenendo presente anche la diversa attività -più frequente- che caratterizzava il Vesuvio di quell’epoca.

In una storia costellata da alti e bassi, l’ultimo impianto di risalita, una seggiovia, venne chiuso definitivamente nel 1984 per alcuni disagi “naturali”, dopo circa 30 anni di onorato servizio e 100.000 (fortunati) passeggeri.

Continua a leggere