Neapolitan’s Cup


Sta andando tutto bene. Troppo bene, direbbe ironicamente qualcuno. Negli ultimi giorni, la nostra amata Napoli ha notato quell’enorme distesa blu che da sempre l’accompagna nella sua lunga storia. Il mare: Napoli riscopre il suo mare. O meglio, a fare questa scoperta sono i suoi cittadini, increduli, meravigliati. Il 9 Aprile 2012, complice la Pasquetta e la splendida giornata con tanto di Vesuvio innevato a sorpresa, il capoluogo ha avuto un exploit di bellezza… e di turisti.

Ho fatto moltissime passeggiate, in passato, per Napoli ed il suo lungomare (anche nelle Domeniche pedonali, in vigore dai tempi del primo Bassolino), ma mai avevo visto una cosa simile, questo enorme ed impressionante fiume umano, questa meravigliosa promenade libera dalle auto da Castel dell’Ovo all’Ambasciata Americana. Gente in ogni dove, pullman pienissimi, Centro Storico frequentatissimo. Unici assenti i catamarani, anche se in poche ore diventeranno finalmente i protagonisti indiscussi del Golfo.

Continua a leggere

Annunci

Funiculì Funiculà! Ma Anche No…

stazione cook

La stazione nel 2008, appena restaurata.

Fu il primo impianto del genere al mondo a risalire un vulcano attivo. Ispirò la celeberrima canzone che da il titolo a questo post. La funicolare vesuviana rappresentava un’opera avveniristica e di grande rilevanza turistica, ma inevitabilmente costosa da costruire e mantenere, tenendo presente anche la diversa attività -più frequente- che caratterizzava il Vesuvio di quell’epoca.

In una storia costellata da alti e bassi, l’ultimo impianto di risalita, una seggiovia, venne chiuso definitivamente nel 1984 per alcuni disagi “naturali”, dopo circa 30 anni di onorato servizio e 100.000 (fortunati) passeggeri.

Continua a leggere