100 Città Contro Lombroso

Cesare LombrosoForse c’è ancora un briciolo di verità in quel “fratelli” del nostro inno.
Quando anche quel Nord tipicamente Leghista si scaglia, finalmente, contro uno pseudo-scienziato come Lombroso, vieni inevitabilmente colpito da una ventata di ottimismo, scoprendoti un po’ più orgoglioso di questa Nazione non del tutto perduta.

NAPOLI – C’è il profondo sud di Scanzano Jonico, Aversa, Altavilla Milicia. Ma ci sono anche le ex roccaforti lumbard di Lecco, Cassago Brianza, Garlate, Malgrate e Mandello del Lario. Sono tra i 60 comuni italiani aderenti al comitato scientifico “No Lombroso”, che si batte per la rimozione ufficiale delle teorie di Cesare Lombroso dai libri di testo e la soppressione dei luoghi pubblici intitolati al medico-criminologo, autore della teoria del “delinquente nato” e di quella sull’inferiorità antropologica dei meridionali. […]

Fonte: ilDesk.it

Pomigliano d’Arco: Proteste di una Città senza Sindaco

In occasione del super-sciopero Europeo, numerosi cortei hanno percorso le strade delle principali città Italiane. Degna d’attenzione è la tanto discussa realtà di Pomigliano d’Arco, simbolo indiscusso degli anacronismi “sociali” di Marchionne, dove la sola CGIL con operai, studenti ma anche insegnanti sono scesi in piazza per urlare il loro sdegno, con attacchi in particolare contro i recenti comportamenti del Ministro Fornero. Già noti gli interventi di Rodotà e Landini, entrambi non particolarmente ottimisti sull’uscita dal “tunnel” della crisi nel 2013. In mattinata, invece, un rapido intervento di Vendola davanti allo stabilimento. Tra mito e leggenda la breve presenza del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il tempo di pedonalizzare tutto e tornarsene a Palazzo San Giacomo. Grande assente è stato, invece, proprio il primo cittadino di Pomigliano, colui che definì la FIOM come “rovina dell’Italia”Raffaele ‘Lello’ Russo, PDL e notoriamente pro-Marchionne.

Party al Palazzo con De Martino

Dopo aver perso l’occasione per chiedere scusa al prete anti-roghi, il Prefetto di Napoli,
Andrea De Martino, scuote nuovamente l’opinione pubblica. FanPage, popolarissimo giornale online (che ha sede nel capoluogo campano), ha pubblicato una foto (con articolo) nella quale sono visibili una manciata di auto blu parcheggiate, in sosta selvaggia, nella pedonale Piazza del Plebiscito, appena davanti al grande Palazzo Reale.

È venerdì 19 ottobre, in piazza Plebiscito, a Napoli, c’è uno strano via-vai di automobili. Strano perché la piazza è da oltre quindici anni chiusa al traffico veicolare. Che ci fa quella schiera di vetture parcheggiate sotto Palazzo Reale? La foto di Fanapage.it documenta questa circostanza. Qualche ora dopo sono due esponenti del partito politico dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e Carmine Attanasio a denunciare pubblicamente cos’è accaduto: c’è stata la festa d’addio di Andrea De Martino, il prefetto di Napoli che fra qualche giorno andrà in pensione.

Continua a leggere

Signori si Nasce, Prefetto De Martino…

Scena imbarazzante quella segnalata da Angelo Forgione sul suo noto Blog. Mentre un prete espone i noti problemi legati ai rifiuti tossici ed ai rispettivi roghi-tumori, il prefetto De Martino sbotta e rimprovera l’uomo di chiesa per avere chiamato un prefetto-donna “Signora”. Una scena a mio parere scoraggiante: un persona come De Martino, che ostenta un comportamento (a mio parere) bigotto ed una presunzione disarmante, specialmente considerate le problematiche di cui si stava parlando, forse non è per nulla adatta a ricoprire il ruolo che gli è stato assegnato…

Piove. Governo Pisapia.


Il candidato del centrosinistra di Milano è al centro di una vera è propria mania esplosa online grazie agli strafalcioni del PDL e di Red Ronnie. Sulla pagina di quest’ultimo, ed in altri gruppi aperti su Facebook per l’occasione, piovono dichiarazioni assurde, irreali e soprattutto esilaranti che vedono un Pisapia causa di ogni male (sulla falsa riga delle battute su Chuck Norris e simili), il tutto per prendere in giro l’arrampicata sugli specchi di personaggi come la Santanchè ed il sindaco uscente Moratti.

Alcuni esempi dalla pagina di Red Ronnie:

Andrea
Nel lettone tra Olindo e Rosa ci dormiva Pisapia

Giovanni
Pisapia si attacca al lavoro del tuo dentista.

Vinicio
pisapia era l’arbitro moreno e spacciano insieme

Francesco
Pisapia fomenta gli anziani in fila alle poste

Paola
Pisapia è quello che fa sempre le corna dietro di te nelle foto di gruppo.

Antonio
il nuovo capo di Al Qaeda è Pisapia

Ravello Hi-Tech

Villa RufoloA Ravello, l’alta tecnologia varca la soglia di una delle ville più magiche e meravigliose del mondo. Villa Rufolo, insieme a Villa Cimbrone, è una vera e propria perla della Costiera Amalfitana, e la stessa Ravello è di una bellezza indescrivibile. Alla presenza del Ministro Brunetta, l’inaugurazione di un nuovo sistema di telecontrollo ed assistenza. L’iniziativa è stata voluta anche a scopo turistico-culturale, in quanto i possessori di I-Phone o altri tipi di smartphone potranno collegarsi alla nuova rete diffusa nella villa per ottenere ulteriori informazioni, guide ed itinerari.

[…] Ma non e’ tutto, perche’ con un semplice smartphone, oltre a seguire la mappa del monumento, si potranno visionare le gallerie fotografiche o accedere ai contenuti multimediali tra cui spiccano i concerti del Ravello Festival.