Decisamente non è un Pesce d’Aprile… Organizzato “Sciopero del Biglietto”

unicocampanialogo

I mezzi pubblici sono il futuro. Contro una congestione sempre più asfissiante di automobili, gli autobus e la metropolitana (specialmente quest’ultima), trasportando migliaia di pendolari, contribuiscono ad una riduzione delle emissioni di polveri sottili dovute a chi si muove in macchina; e se il servizio è buono, i cittadini rinunceranno all’uso della propria vettura o dello scooter, per usufruire di questi servizi che fanno tanto bene alla città.

Napoli non è da meno. Nonostante i disagi, giustamente criticabili, la metropolitana partenopea, oltre ad essere bellissima ed “europea”, è forse uno dei migliori investimenti mai fatti nel capoluogo di regione; unita alla Vesuviana, faciliterà ulteriormente i pendolari che arrivano dalla provincia. E tutto questo non riguarda solo Napoli, ma tutta la regione! Ovviamente i benefici non si vedranno dall’oggi al domani. Ancora adesso conosco gente che non fa il biglietto per “protesta” contro il pessimo servizio della Vesuviana; e sento anche persone che invitano a non prendere i mezzi pubblici Napoletani perché tremendi in pulizia e servizio, preferendo scooter e motorini.

La cosa più irritante è che oggi mi vedo costretto a dar loro ragione. Premesso che io sono la classica persone che dice “Il biglietto si deve fare, punto e basta“, perché a mio parere non posso lamentarmi di un servizio che non pago nemmeno, stavolta devo invece resistere alla tentazione di NON fare questo dannato biglietto. Infatti, come avevo scritto in un post precedente, dal 1° Aprile aumenteranno i prezzi dell’Unicocampania. E non si tratta di un pesce d’aprile, purtroppo. A tal proposito, vi segnalo questa pagina Facebook (potete visualizzarla solo se iscritti al social network -credo).

STIAMO ORGANIZZANDO UNA MOBILITAZIONE CONTRO L’AUMENTO DEI BIGLIETTI UNICO CAMPANIA.
Dal primo aprile entrerà in vigore il nuovo prezzario dell’UNICO CAMPANIA. (http://www.unicocampania.it/uploads/testistatici/schematariffario2011.pdf). Gli aumenti sono a dir poco vertiginosi (il biglietto UNICO fascia quattro costerà €3,40 anziché € 2,90). Tutto ciò in concomitanza con disservizi di ogni genere: ritardi, soppressione di corse, mancanza di pulizia sui mezzi di trasporto.
Abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile per mettere in piedi uno SCIOPERO DEL BIGLIETTO, vale a dire una GIORNATA in cui chiederemo a tutti di viaggiare sui mezzi pubblici che prevedono l’utilizzo di un biglietto UNICO CAMPANIA, senza obliterare il biglietto in questione.
Lo SCIOPERO DEL BIGLIETTO dovrebbe diventare una realtà prima della fine di marzo (presumibilmente il 30): servono persone per passaparola, picchetti sulle fermate più frequentate ecc. Abbiamo anche bisogno di qualcuno che si sia già occupato di scioperi di questo o di altro tipo e che ci possa dare un aiuto per quanto concerne questioni di tipo legale.
Credo che questo stravolgimento riguardi non solo noi giovani universitari ma anche tutti i lavoratori che si muovono verso Napoli e Salerno, e in generale tutti coloro che dalle zone provinciali e dalle periferie si spostano verso centri di aggregazione culturale e sociale!
Facciamoci sentire. Se vogliamo che le cose cambino non possiamo sempre aspettare che qualcuno agisca per noi. Dobbiamo impegnarci in prima persona!
Passate parola e invitate i vostri contatti.

——— 25/3/2011 ore 10:50
Care/i tutte/i,
dati i tempi strettissimi, credo che sia necessario posticipare la mobilitazione al PRIMO APRILE, una data, tra l’altro, fortemente simbolica: da un lato vedrà l’entrata in vigore del nuovo tariffario (di conseguenza le persone si renderanno concretamente conto degli aumenti), dall’altro, come è ben noto, il primo aprile è il giorno delle ‘prese in giro’, e dunque manifesteremo VIAGGIANDO SENZA BIGLIETTO per mostrare il nostro dissenso nei riguardi di un provvedimento che sembra irreale e ridicolo, ma che purtroppo è drammaticamente vero e avrà notevoli ripercussioni sulla vita di tutti i pendolari. Vi aggiornerò al più presto sulle modalità della mobilitazione. Sto allacciando una serie di contatti con le associazioni del territorio al fine di raccogliere persone che ci diano una mano a coordinare e a diffondere le informazioni.
Intanto, grazie per il vostro supporto.

Anna Mongibello

NO all'aumento del biglietto!

Perché aumenta il costo dei biglietti? Tralasciando i giusti sospetti di “magna magna” (di cui io stesso ho parlato, e che ancora nutro…), è innegabile che ci sia tanta, tantissima, troppa gente che non ha mai comprato questo benedetto/maledetto biglietto. “Se io pago un servizio, voglio che il servizio funzioni” dice qualcuno, che il biglietto l’avrà fatto due o tre volte nella sua vita. Come può funzionare se non ci sono entrate? Credo che i prezzi si siano alzati anche a causa di queste persone, ma è una decisione che, anche se comprensibile, non porterà a nulla, e che quindi non condivido. Infatti, la gente che non fa il biglietto continuerà a non farlo, e chi lo fa si sente scoraggiato, e magari non lo farà più, stavolta davvero per protesta. A perderci sono le persone oneste. E di, conseguenza, tutto il già non brillante servizio di Vesuviana, metrò ecc. Autodistruzione, insomma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...