Pasqua: Risorgono i Rifiuti

Pasqua

Si potrebbe gridare alla cospirazione, perché qualcosa non torna. Nessuno è in grado di risolvere la crisi dei rifiuti Napoletana. I bradipi e gli incompetenti di Palazzo San Giacomo, di questo passo, condanneranno anche tutta la provincia ad affogare in un mare di immondizia. E, come se non bastasse, la crisi tocca i suoi apici proprio durante festività “chiave” per il turismo. Prima era Natale, adesso Pasqua, che si preannuncia addirittura più grave e quindi vergognosa.

«La situazione — commenta l’assessore comunale all’Igiene pubblica, Paolo Giacomelli — è molto preoccupante. La città smaltisce ogni giorno meno di quanto produce. Ieri, ad esempio avevamo autorizzato a conferire 100 tonnellate a Battipaglia, ma i nove compattatori sono tornati indietro perchè l’impianto non è stato in grado di accoglierli. Altre 500 tonnellate di rifiuti erano dirette all’impianto di Giugliano e di queste ne abbiamo potuto conferire solo 385 perchè gli impianti non riescono ad assorbire la grande quantità di rifiuti prodotti dalla provincia, in particolare hanno problemi a lavorare la frazione secca. Se non si fa ripartire l’impianto di Caivano in maniera stabile — è la previsione che fa Giacomelli — fermo da un paio di mesi, c’è il rischio nei prossimi giorni, proprio per le festività pasquali, di una emergenza ancora più grave di quella di Natale»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...