Raccolta Porta a Porta – L’Appello del Mattino

rifiuti

In un precedente post avevo parlato della lentezza disarmante con cui si diffonde l’iniziativa della raccolta differenziata porta a porta, a Napoli. Probabilmente già alla portata di tutti e ben noto, mi sembra comunque giusto segnalare un appello del Mattino (una vera e propria petizione), già online dal 7 Marzo.

Attualmente hanno aderito più di 1400 persone.

VEDI APPELLO

NAPOLI – Molti cittadini della Campania, individualmente, in gruppo o in associazione si battono si battono da anni perché la città esca dalla trappola del degrado e dell’incuria. In particolare perché si risolva, non provvisoriamente, il dramma dei rifiuti.
Su questo fronte, la battaglia che IL MATTINO fa propria, è quella di avviare e realizzare nel miglior tempo possibile la raccolta dei rifiuti “porta a porta”.

Fatta la premessa che uno dei difetti cronici dei napoletani è l’indifferenza alla “cosa pubblica” a fronte di un rispetto maniacale della “cosa propria”, la raccolta dei rifiuti “porta a porta” è l’unico sistema veramente efficace per impedire lo sversamento selvaggio, per incrementare la differenziata, per rispettare gli orari di consegna e di raccolta, per ridurre l’intasamento delle discariche e l’impatto dei termovalorizzatori. E per non avere cassonetti stracolmi e montagne di rifiuti in strada.

I lettori che vorranno sottoscrivere l’appello, non dovranno fare altro che “registrarsi” come accade per chi vuole commentare le notizie INSERENDO UNA PASSWORD MINIMO 6 E MASSIMO 15 CARATTERI. In tal modo non saranno permessi scherzi e/o abusi.

IL MATTINO assicura la protezione dei dati sensibili.

Chi si sarà registrato, dovrà poi soltanto riempire i campi della scheda che apparirà sul sito con nome, cognome e città.


APPELLO AL SINDACO
E AL CONSIGLIO COMUNALE DI NAPOLI

Firma anche tu per la richiesta di avvio immediato della raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti solidi urbani per tutta la città di Napoli

PREMESSO CHE

1) la normativa vigente (legge 14 luglio 2008 n. 123) obbliga il Comune di Napoli a raggiungere il 50% di raccolta differenziata entro il 31/12/2011 e che attualmente Napoli è al 19% di raccolta differenziata

2) solo la raccolta differenziata “porta a porta”, tecnica di gestione dei rifiuti che prevede il periodico ritiro presso il domicilio dell’utenza del rifiuto urbano prodotto dalla stessa, consente di raggiungere elevati valori di raccolta differenziata

3) solo raccogliendo i diversi rifiuti (organico, vetro, alluminio, carta, cartone, plastica e secco non riciclabile) con questo sistema di raccolta, si può garantire la qualità dei materiali destinati al riciclaggio

4) contestualmente all’avvio del sistema porta a porta vengono rimossi dalle strade di tutta l’area interessata i cassonetti per i rifiuti indifferenziati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...